L’olio biologico 2022 del Paradiso di Frassina, un’ottima annata

Nella splendida campagna maremmana a pochi chilometri dal mare, nel comune di Cinigiano, si trova il nostro oliveto, con circa ottanta piante. I nostri alberi di olivo sorgono proprio accanto alle vigne dedicate al nostro straordinario vino 12 Uve.

Le varietà delle piante di olivo sono quelle tipiche toscane; Frantoio e Leccino con qualche Pendolino che serve come impollinatore. (altro…)

Il Paradiso di Frassina a Varsavia

Il nostro primo incontro con Beata Gaweda, brillante sommelier, nonché amica di lunga data del Paradiso di Frassina, risale ai primi anni duemila.

All’epoca i nostri vini erano appena approdati oltre la manica, a Londra, dove vent’anni fa nicchie di appassionati del buon bere e del buon cibo, hanno fatto della capitale il cuore pulsante dell’enogastronomia internazionale.

Ed è proprio qui che Beata scopre la sua passione ed il suo talento come sommelier, che porterà con sé in Polonia, insieme ai vini del Paradiso.

(altro…)

I vini del Paradiso di Frassina a Montalcino

Il Paradiso di Frassina a Montalcino, meglio conosciuto come la Vigna di Mozart, rappresenta un unicum nel mondo della viticoltura, non solo in Italia ma anche nel mondo. 

In questa azienda vinicola immersa tra incantevoli colline nel cuore della Val d’Orcia, le uve crescono a ritmo di musica! Viene infatti praticata la musicoterapia alla vite, ed esclusivamente con le melodie di Mozart (altro…)

Montalcino, il paese del Brunello e non solo

Basta dire Montalcino e subito pensiamo al famoso Brunello di Montalcino! Il vino rosso ottenuto da sole uve di Sangiovese ed invecchiato almeno 5 anni; pregiatissimo e famosissimo in tutto il mondo. 

E’ il lontano anno 1888 quando Ferruccio Biondi Santi ha l’idea di eliminare i vitigni della tradizionale ricetta del Chianti, utilizzando invece solamente uve della varietà Sangiovese. (altro…)

I 12 vitigni del nostro 12 Uve Maremma Toscana DOC

Al Paradiso di Frassina a Montalcino, oltre al Brunello di Moz Art, al Brunello Riserva Flauto Magico, e al Rosso di Montalcino Gea, siamo orgogliosi di produrre un vino sorprendente ed interessante, un vino assolutamente unico nel suo genere; in Italia non ne esistono di simili.

Si tratta di un vino musicale in quanto dato dal blend di 12 uve differenti, 6 italiane e 6 francesi, e la cosa incredibile è che ciascuna di esse è associata ad una nota musicale!  (altro…)

Rosso 12 Uve Maremma Toscana, il Crazy Blend del Paradiso di Frassina

Il nostro 12 UVE è un vino veramente unico, non ce ne sono di simili. 

Si tratta di un Super Cru tra i più interessanti dell’enologia italiana. Non è un Super Tuscan, ma nasce dal blend di ben 12 uve diverse; sei toscane e sei bordolesi, che crescono nel nostro vigneto in Maremma, sulle colline di Cinigiano, nella bella campagna a sud della Toscana.  (altro…)

La Val d’Orcia, la terra del Brunello di Montalcino

La Val d’Orcia, che si estende a sud di Siena fino al Monte Amiata, rimane uno dei pochi luoghi in Italia ancora meravigliosi ed in parte incontaminati, dove la natura e la storia rimangono protagoniste. Una regione unica per le sue bellezze paesaggistiche, i tesori artistici, il retaggio culturale e le ricchezze enogastronomiche. Il Brunello di Montalcino e il pecorino di Pienza l’hanno resa famosa in tutto il mondo. (altro…)

Le fasi di un’annata: il diradamento dei grappoli e la sfogliatura della vite

Le fasi di tutta un’annata sono moltissime e tutte molto importanti. Come abbiamo visto nel nostro articolo dedicato alla scelta dei germogli e al controllo dei fili in vigna, esse accompagnano ogni giorno la vita di una vigna, fino ad arrivare al momento più noto che è la vendemmia.

In questa settimana siamo stati impegnati con il diradamento dei grappoli e la sfogliatura della vite; due pratiche colturali comuni e diffuse che vengono effettuate nel periodo pre vendemmiale. (altro…)

Contrastare il caldo e la carenza idrica in vigna

Mai come quest’anno, il tema del riscaldamento globale sta diventando così attuale e così preoccupante. Caldo estremo e carenza idrica stanno causando seri danni ambientali. 

Siamo di fronte alla difficoltà di coltivare la vite con gli eccessi di caldo e la carenza di acqua, e proprio per questo stiamo adottando delle soluzioni utili per contrastare queste problematiche, grazie all’utilizzo di prodotti naturali e ad una determinata gestione della pianta e del terreno. (altro…)